Sabato 26 Maggio 2018 ore 16,00 si terrà il  saggio – spettacolo dei giovanissimi allievi del laboratorio di Teatro Ragazzi su Shakespeare…

NOTTE D’ESTATE NEL BOSCO INCANTATO

Sabato 26 Maggio 2018 ore 18,00

Serata conclusiva del laboratorio di Teatro Ragazzi
condotto da Federica Perna
con l’aiuto di Oriella Bianchini e Michela Rivetti

Con gli allievi: Ali’ Gabriele, Amrani Jasmine, Bonini Emma, Brighi Ludovica, Broggi Elena, Carretti Benedetta, Cosentina Valentina, De Bonis Elena,  Di Nuzzo Lucia, Ferretti Giorgia, Fevola Gaia, Fontanesi Margherita, Fontanesi Viola, Ghirardi Stefano, Illuminati matteo, Manzali Margherita, Nassim Mimi, Paglia Maddalena, Piccinini Alice, Polidoro Benedetta, Polidoro Greta, Progulakis Eddanikol, Rosi Arianna, Sferruzza Cecilia, Simonelli Filippo e Toschi Maria Vittoria.

Ad Atene il Re Teseo e la Regina delle Amazzoni stanno per convolare a nozze mentre tutta la Corte è affaccendata nei preparativi per allietare il lieto evento.
Le due cerimoniere Filostrata e Fedra si danno un gran da fare, così ingaggiano una compagnia di attori diretta dall’aspirante regista Zeppa con l’aiuto di Nick Deretano e composta da simpatici artigiani: l’arguta Lalla, la svelta Grugna, la dolce Fifì, il giovane Ciuffolo e il serafico Dorminpiedi.
Ecco quindi che la nobile Ermia viene condotta davanti a Teseo dalla madre Egea per essere da lui giudicata poichè rifiuta le nozze con il promesso sposo Demetrio a cui preferisce l’amato Lisandro che ricambia il suo amore.
Teseo prospetta ad Elena che rifiutando Demetrio, in base alla legge ateniese non potrà che prendere i voti, morire oppure fuggire, ma giammai potrà sposare Lisandro contro il volere della madre.
Elena, amica di Ermia invece è perdutamente innamorata di Demetrio, che non la degna di alcuna importanza.
E così, Ermia e Lisandro decidono di fuggire lontano, attraverso il bosco, verso una nuova vita insieme. Demetrio quindi si dà all’inseguimento di Ermia che non vuole perdere. Elena disperata corre anch’essa dietro all’amato sperando di avere finalmente l’occasione di conquistarlo. La piccola Elettra, curiosa sorellina di Ermia scopre il piano e decide a sua volta di seguirla. Ma la notte scende presto ed il bosco si anima di strane creature, tra cui il Folletto Puck, astuto quanto giocherellone , che spostandosi velocemente da un capo all’altro del bosco non perde occasione per burle ed inganni, guidato dal grande Oberon in lite con Titania la Regina delle fate e sua consorte, per accaparrarsi un giovane servitore, alla quale decide di fare uno scherzo grazie al succo di un magico fiore che se spremuto sugli occhi di chi dorme ha il potere di farlo innamorare del primo essere che vedrà al risveglio.
Ecco così che le soavi fate del bosco, la furba Grandisenape, la gentile Bruscola, la vispa Naraia, la mite Serafica, la timida Mandarina e la dolce Fiordaliso, guidate dalla leggiadra Deianira, cadranno nell’inganno insieme alla loro regina, finchè Oberon pentito, tra danze e notturni diletti, non deciderà che l’amore dovrà infine trionfare, ma ce la farà Puck che ogni cosa dovrà risistemare, ad allietare l’amato pubblico?
L’occhio non inganna ma la magia regna sovrana nel bosco incantato, attenti a voi che qui vi avventurate, non sapete che di notte vi sono le fate?…

Notte d’estate nel bosco incantato

Post navigation