L’Associazione che gestirà anche lo storico teatro di Reggio Emilia.

Non si tratta di un passaggio di consegna dalla vecchia gestione, ma di un potenziamento a livello strutturale societario. In questi lunghi mesi di chiusura, Nuovo Teatro San Prospero Ass. Cult. ha progettato un futuro in espansione creando una nuova struttura societaria che gestirà il teatro nelle sue attività, ma non solo. Un consiglio quasi completamente rinnovato e allargato nelle persone e nelle competenze. “È stato importante e fondamentale il lavoro svolto dai consiglieri uscenti e saremo sempre grati dell’operato Guidetti. Soprattutto è doveroso un riconoscimento per quanto fatto da da Perna Marco e Camurali Marina che potranno e dovranno sempre sentirsi a casa propria quando frequenteranno il teatro.

Nonostante quanto di buono fatto fino ad oggi, abbiamo sentito l’esigenza di creare un mix di esperienza e forza giovanile. Così dopo mesi di valutazione è nato il nuovo consiglio direttivo composto da Bartoli Matteo, (presidente) Manuela Mellini (vice presidente) Dina Buccino, Maccarini Stefano, Perna Alessandra, Ennio Cantoni, Francesco Calabrò e Carmen Capuano.Le attività del teatro non verranno snaturate.

In 5 anni la curva, da quando Matteo Bartoli è stato eletto presidente nel 2015, è sempre stata in costante crescita sotto ogni punto di vista. I numeri sono rassicuranti ma crediamo serva una visione diversa nel proporre cultura quando i teatri potranno riaprire. Quindi ecco On Art. Un grande interruttore sempre acceso. Sempre attivo sul mondo dell’arte. Della comunicazione. Della socializzazione.

La città potrà contare su una realtà attenta alle esigenze del territorio e pronta ad offrire possibilità di condivisione, socializzazione e uguaglianza ad ogni utente. On Art si destreggerà su diversi fronti paralleli alla gestione del Teatro San Prospero. La gestione di spazi polifunzionali e centri culturali, le produzioni artistiche, la parte didattica e le collaborazioni sempre attive saranno lampade che si accenderanno sulla città. Sarà arte sempre accesa.

Abbiamo pensato di comunicare questo importante cambiamento proprio ora. Quando tutto l’ambiente ha bisogno di fiducia e di positività. Dobbiamo crederci. Per questo crediamo sia un bel regalo per la nostra città.

Nasce On Art A.P.S.

Post navigation