VENERDÌ 27 E SABATO 28 MARZO 2020 ORE 21,00

DOMENICA 29 MARZO 2020
ORE 16,00

Compagnia Nuovo Teatro San Prospero

Regia: Matteo Bartoli

Da quando il 28 dicembre del 1897 si è alzato il sipario sull’opera in cinque atti Cyranò De Bergerac, le repliche sono state innumerevoli. Centinaia di migliaia di volte questa opera è stata interpretata da grandi maestri fino a giovani amatori con il desiderio folle di poter recitare “Astronomo, filosofo eccellente. Musico, spadaccino, rimatore, Del ciel viaggiatore, Gran mastro di tic-tac, Amante — non per sè — molto eloquente Qui riposa Cirano Ercole Saviniano Signor di Bergerac, Che in vita sua fu tutto e non fu niente!”. Tutto il mondo conosce questa opera e suoi personaggi, ma non come è nata. Come ha potuto far così tanto successo un’opera scritta mentre il cinema si stava affacciando e il teatro di Prosa, soprattutto in Francia era alle stelle?Con uno spettacolo poeticamente ironico raccontiamo il folle mondo del teatro parigino dell’epoca e la nascita del Cyranò. Raccontiamo le settimane che precedono il debutto e le vicissitudini del debutto stesso. Un tuffo nel cuore della Belle Époque. Assieme a Edmond Rostand, Georges Feyaud, Sarah Bernhardt, Costant Cocquelin.

Uno spettacolo che tra scenografie costumi e cast si preannuncia spettacolare.