Sabato 20 Ottobre 2018 ore 21,00

Compagnia Dei Lepidi

Regia Antonio Fava

 

La Compagnia dei Lepidi è la formazione costituita per la messa in actio del Caporale dei Due Mondi.

Ferruccio Fava è Polecenella Cetrulo, Matteo Bartoli è Lone Prairie Dog Arapaho da Bagnacavallo,  Jeane Santos Dias è Jeaninha la Trafiquinha, Shreya Colicchia è La Bella Gigogìn, Alex Garuti è Twice John, Luca Zanni è Bagatì Batoeutch, Antonio Fava è Garibaldi. Questi i Lepidi, coi loro personaggi, gli sgarrupati eroi tra storia e finzione, felici di essere ancora vivi ad ogni minuto che passa.

Il Caporale dei Due Mondi mostra un universo, il nostro stesso di gente normale, fatto di grandi ammucchiate ideologiche, etniche, linguistiche, culturali, alimentari tra fame e sovrabbondanza, che potrebbero anche tenersi insieme tranquillamente, pacificamente, solidariamente, ma che confliggono per i più imprevedibili motivi, quasi sempre sciocchi e destinati ad ingigantirsi e a diventare distruttivi.

Quando sono le maschere, il teatro, i tipi comici a trattare argomenti duri e difficili, risulta più evidente la non esistenza del Male Assoluto né del Bene Assoluto: esistono solo i sopravviventi, tutti noi, presi dal bisogno di tirare avanti. E non è detto che la cosa riguardi solo i poveri: riguarda tutti. Insomma, non esistono i buoni e i cattivi, esistono solo gli egoisti. E a volte si esagera.

Forma e linguaggio sono quelli imposti dal genere, la Commedia dell’Arte e dai personaggi che hanno nome, comportamento, lingua cultura, voce e faccia come elementi caratterizzanti che nell’insieme si chiamano ‘maschera’; tutto si svolge senza che l’artista subisca pressioni, censure, autocensura, ‘correttezze forzate’ proprie delle più recenti ideologie sociali: essi, i personaggi, vivono agiscono e parlano per come sono. L’Arte è Scienza e come la Scienza l’Arte constata, non giudica.

In conclusione: fanno così tutti, né buoni, né cattivi, solo necessitanti; una volta di più lo stato d’emergenza permanente dei personaggi determina tutto il sistema di relazioni fra loro.

 

Antonio Fava

PRENOTA IL TUO SPETTACOLO